Come funziona il nostro cuore: scopriamolo insieme

Come funziona il nostro cuore: scopriamolo insieme

Il cuore, si sa, è uno tra gli organi più importanti del nostro corpo, in grado di regolare diversi funzionamenti dello stesso: l’elemento fondamentale dell’apparato cardiocircolatorio, ovvero l’insieme di tutti quei “tubicini” (classificabili in arterie, vene, vasi capillari e linfatici) che portano il sangue ai vari organi.

Il cuore ha una forma che è possibile associare ad una pera rovesciata, grande quasi quanto una mano chiusa a pugno e posizionato tra i due polmoni.

Inoltre, si presenta leggermente inclinato, tant’è che la sua punta arriva quasi a toccare il polmone sinistro.

Il cuore visto dall’esterno

Il cuore è un organo cavo: questo sta ad indicare che tutte le parti che lo compongono sono delle cavità.

Esternamente, il cuore è ricoperto da una membrana sottile chiamata pericardio (con funzione protettiva), mentre quella che ricopre la parte interna viene chiamata endocardio (a sua volta suddiviso in tre strati: endotelio, lamina propria e strato sottoendocrino).

Fra le due membrane troviamo – poi – un muscolo chiamato miocardio, che si divide in miocardio proprio e miocardio specifico.

Il miocardio proprio è un tessuto muscolare che ha funzione contrattile; il miocardio specifico – invece – è un tessuto posizionato tra un sistema muscolare e uno nervoso con l’obiettivo di produrre segnali elettrici ritmati, chiamati potenziali di azione.

Il cuore visto dall’interno

Al proprio interno il cuore è diviso in due metà verticali: destra e sinistra.

Ognuna di queste parti è – a sua volta – suddivisa in: parte superiore ed inferiore.

Entrambe le parti superiori (destra e sinistra) vengono chiamate arti, mentre le due inferiori sono i ventricoli.

Il ventricolo destro ha una forma piramidale e riceve il sangue venoso dall’atrio destro, per poi spingerlo – grazie all’arteria polmonare – verso i polmoni.

Il ventricolo sinistro – invece – è la parte più grande e potente del cuore, posizionata nella punta rivolta al polmone.

Il ventricolo sinistro riceve il sangue ossigenato dall’atrio sinistro e – contraendosi – lo indirizza verso l’aorta, tramite la valvola aortica, così da raggiungere il resto del corpo e fornire ossigeno a tessuti e cellule.

Gli arti – continuando – comunicano con i ventricoli attraverso le valvole, ovvero particolari membrane che hanno l’obiettivo di separare due parti anatomiche.

La valvola destra viene chiamata tricuspide,mentre quella sinistra viene chiamata bicuspide (o più comunemente conosciuta come valvola mitrale).

Il funzionamento delle valvole permette al sangue di passare dall’atrio al ventricolo.

La parte destra del cuore, contraendosi, richiama il sangue che circola nelle vene e arriva fino ai polmoni.

Il sangue che arriva ai polmoni è pieno di scorie e di anidride carbonica raccolta nei vari organi.

All’interno dei polmoni avviene uno scambio: il sangue si riempie d’ossigeno proveniente dal nostro respiro e ritorna al cuore.

Qui, grazie al sistema delle arterie, il sangue pulito e ossigenato viene pompato verso i vari organi del nostro corpo per dare vita ad un vero e proprio ciclo senza fine.

All’interno degli organi – infine – il sangue passa dalle arterie alle vene grazie ai vasi capillari, dei piccoli vasi sanguigni. Questo è il risultato del nostro grandioso e complesso apparato circolatorio.

Condividi su:

Indirizzo:

Via Dell'Immacolata 22, Merì (ME)
Via Mazzini 31, Torrenova (ME)
Piazza del Popolo, 3 Marsala (TP)

Istituto Ortopedico del Mezzogiorno Italia IOMI
Via Consolare Pompea - Ganzirri (ME)

Telefono:

(+39) 329 47 16 111

Email:

info@frankcoppolino.it